“mens sana in corpore sano”

Alla fine di questa visita
scoprirai di essere arrivato nel posto giusto

BARATTO LUIGI

 

Laurea in medicina e Chirurgia presso l’Università di Padova, in data 26/03/1985, specializzazione in Medicina dello Sport. Collabora con il Centro Medico Spondilos dal 2003. Effettua test di valutazione cardiopolmonare per calcolare il massimo consumo di ossigeno (misurazione diretta)e della soglia anaerobica ai fini della preparazione. Consulenza Alimentare e per la metodologia di allenamento negli sport di endurance. Effettua servizio di dietologia e nutrizione mediante applicazione del metodo di rieducazione metabolica (RMA). Plicometria e Impedenziometria per la determinazione della massa magra e della massa grassa corporea. Segue società ciclistiche a livello professionale e atleti di fama internazionale.
 

Atleti seguiti:

Gianni Bugno (ciclista su strada e dirigente sportivo italiano. Professionista dal 1985 al 1998, fu campione del mondo su strada nel 1991 e nel 1992. In carriera ottenne 72 vittorie)

Leonardo Piepoli (ciclista su strada italiano, professionista dal 1995 al 2008. Scalatore, era soprannominato "il Trullo Volante")

Marzio Bruseghin (ciclista su strada italiano, professionista dal 1999 al 2012. Si è classificato terzo al Giro d'Italia 2008)

Diana Žiliūtė (dirigente sportiva, ciclista su strada lituana, Campionessa del Mondo 1998, Grande Boucle 1999, Toscana 2009, Coppa del Mondo 1998 e 2000, CdM Primavera Rosa 2000, CdM Montréal 1998, CdM Norimberga 2003, CdM Beneden-Maas 1998, Campionessa Europea Under 23 Crono 1996 e 1997, Campionessa del Mondo Juniores 1994, Campionessa Lituana 1996, 1998,

1999, 2004 e 2006).
 

Il dr. Luigi Baratto è medico esperto nella medicina dei punti dolorosi, una particolare agopuntura per il trattamento di varie patologie dolorose:lombosciatalgia, spalla dolorosa, artrosi, patologie osteo- articolari, cefalee, ansia e attacchi di panico. Tale trattamento consente una riduzione dell’uso abituale di farmaci antidolorifici ed anti-infiammatori, con riduzione dei tempi di invalidita’ temporanea.

 

Share by: